Cura alitosi 

Per ritrovare la fiducia in voi stessi

Lo sgradevole disturbo dell’alitosi, causato da diverse patologie, può interessare bambini, adulti e anziani. Motivo di disagio, il disturbo dell’alitosi può però essere curato con successo. Qualunque sia la causa è bene rivolgersi al proprio dentista che, per prima cosa, individuerà se l’alitosi dipende dalla bocca o da fattori esterni, cercando di corregge abitudini scorrette e proponendo sedute di igiene orale. 


In breve si riportano le principali cause dell’alitosi. 


Alitosi, quando dipende dalla bocca

L’alitosi dipende dalla bocca in caso di scarsa o non corretta igiene orale. Una accurata pulizia dei denti è indispensabile per evitare questo problema. In presenza di patologie del cavo orale, come gengiviti, carie e parodontiti, causano un aumento dell’alitosi. Stesso discorso quando apparecchi ortodontici, protesi e otturazioni causano difficoltà nella pulizia della bocca, favorendo l’accumulo della placca e, di conseguenza, dell’alito cattivo. Non meno importante è la saliva, in quanto in caso di xerostomia, ovvero di bocca secca, si ha un aumento del cattivo odore. 


Alitosi, quando non dipende dalla bocca

L’alitosi può essere causata da stati infiammatori come sinusiti e tonsilliti, ma anche da malattie gastriche (come per esempio il reflusso gastroesofageo) e bronchiali. È importante, per combattere l’alito cattivo, seguire uno stile di vita sano evitando alcol e fumo. Anche l’alimentazione è un fattore esterno da tenere in considerazione nella lotta all’alitosi.


Presso lo Studio Dentistico Dott. Roberto Grosso è possibile usufruire di consulenza in merito alle tecniche di pulizia, sulle principali cause dell’alitosi nonché suggerimenti e cure per combattere l’alitosi e mantenere la propria bocca in salute.